10 cose da vedere in
Gallura

Condividi

10 cose da vedere in

Cosa vedere in Gallura: i luoghi da non perdere

La Gallura è una regione storica della Sardegna che ricopre tutta l’area nord-orientale dell’isola. Un’area che sulla carta può sembrare molto piccola, ma che in realtà racchiude al suo interno un numero enorme di attrazioni, tradizioni, piatti tipici, spiagge, monti e vallate.

La stagione calda è senz’altro la migliore per visitarla e per godere appieno del suo potenziale, infatti la sua grande varietà di luoghi da visitare riesce sempre ad accontentare tutti i tipi di viaggiatore, dal più introspettivo, alla ricerca di quiete e unicità, al più festaiolo, sempre in cerca delle spiagge e dei locali più trendy.

Ecco una lista dei top 10 luoghi della Gallura che secondo noi vale la pena vedere.

La guida completa comprende:

  • Informazioni turistiche
  • Cose da fare
  • Cose da vedere
  • Ebook cibo locale
  • Esperienze locali
Tavolara: cosa vedere in Gallura
1

Tavolara è un’isola situata nella parte nord-orientale della Sardegna, nell’Area marina Protetta di Tavolara Punta di Coda Cavallo, ed è facilmente raggiungibile dal porto di Porto San Paolo. Si presenta come un enorme massiccio calcareo alto più di 550 mt con pareti verticali a picco sul mare. Le spiagge si trovano sulla striscia di sabbia situata sul lato ovest, lo Spalmatore di Terra, che accoglie un piccolo pungo di case e due ristoranti tipici. La sua storia travagliata fatta di pirati, re e conquiste, unita alla sua rara bellezza, ne fanno una delle più belle e suggestive attrazioni della Sardegna.

Capo Testa: cosa vedere in Gallura, Sardegna
2

Capo Testa è una piccola penisola posta all’estremo nord della Sardegna, a pochi km da Santa Teresa di Gallura, ed è collegata alla terra ferma tramite un istmo sabbioso che va a formare due piccole spiagge lungo i suoi lati. Nella parte occidentale del promontorio si trova Cala Grande, una vallata lunga circa 500 mt che negli anni ‘60 vanne ribattezzata dalla comunità hippy che la abitava “Valle della Luna” per il modo in cui i suoi graniti si illuminavano nelle notti di luna piena, dando vita ad un vero e proprio paesaggio lunare. Dalle sue rive è possibile ammirare tutta la parte meridionale della Corsica. Ad oggi, grazie alle sue acque cristalline e al suo aspetto selvaggio, è considerato uno dei siti più belli ed apprezzati di tutta la Gallura.

La spiaggia del relitto: cosa vedere in Gallura, Sardegna
3

La Spiaggia del Relitto si trova nell’isola di Caprera ed è una delle più belle e famose spiagge dell’arcipelago di La Maddalena. Oltre che da una sabba sottile e bianchissima, questa splendida cala è caratterizzata dalla presenza sulla battigia di uno scheletro di una antica nave da carico, fatta arenare sulla riva in seguito ad un incendio scoppiato a bordo. Fare il bagno in acque cristalline, accanto a questi vecchi resti, è un’esperienza unica!

Valle della Luna, Gallura: cosa vedere nel Nord Sardegna
4

Ad Aggius la Piana dei Grandi Sassi, meglio nota come Valle della Luna (da non confondersi con l’omonima valle di Capo Testa), si presenta come un vasto altopiano dal quale emergono delle enormi e scenografiche rocce granitiche, ed è da sempre meta ambita per escursionisti e fotografi. Un gioco tipico dei visitatori della piana consiste nell’individuare tra le rocce le forme umane o animali in esse scolpite nel corso dei millenni dagli eventi atmosferici. Questa valle racchiude sulla sua superficie una perfetta sintesi di quella che è la bellezza selvaggia e incontaminata dell’entroterra gallurese.

Spiaggia di Pittulongu, Gallura: da non perdere in Sardegna
5

Il Lido di Pittulongu si trova a pochi km dalla città di Olbia, ed è il più gettonato dai suoi abitanti. E’ caratterizzato da una sabbia sottile e candida con una grande e variegata presenza di conchiglie in prossimità del bagnasciuga. E’ forse la più “caraibica” tra le spiagge della zona, vista la colorazione della sabbia, le tinte turchesi delle acque e la sua notevole estensione. Splendida nelle prime ore del mattino, quando i bagnanti scarseggiano e Tavolara, che si staglia maestosa all’orizzonte, si tinge di rosso e arancione offrendo uno spettacolo unico.

Porta con te tutte le informazioni necessarie

Scarica gratis la guida completa della Sardegna

Visualizza la lista completa delle attività più popolari dei Local Friend presenti in questa città.
Spiagge di Capo Coda Cavallo: da non perdere in Gallura
6

Capo Coda Cavallo è il promontorio granitico nel comune di San Teodoro, a sud del Golfo di Olbia, che accoglie alcune delle più belle spiagge del Nord Sardegna come Cala Brandinchi, Cala Coda Cavallo, Salina Bamba e Baia Salinedda. Questa piccola penisola gallurese rappresenta una location tra le più apprezzate per gli amanti dello snorkeling, del diving e della fotografia.

Gli ulivi millenari di Luras: da non perdere in Gallura
7

In località Santu Baltolu di Carana si stagliano sullo splendido sfondo del lago Liscia i celebri olivastri millenari di Luras. Il più antico, s’Ozzastru, chiamato anche “il patriarca della natura”, vigila su tutta la valle con i suoi 12 metri di circonferenza e 8 di altezza. La sua età è compresa fra i 3000 e i 4000 anni, cosa che lo rende uno degli alberi più vecchi d’Europa, e nel 1991 è stato dichiarato Monumento Naturale ed inserito nella lista dei “Venti alberi secolari italiani”.

Cosa vedere in Gallura, Nord Sardegna: Spiaggi di Lu Impostu
8

Lu impostu si trova a due passi da San Teodoro e presenta un arenile composto da una sabbia bianca, finissima e con riflessi argentei. Le acque sono incredibilmente trasparenti e pulite, il fondale è molto basso e quindi adatto a una balneazione sicura e agevole anche ai più piccoli. La spiaggia si estende per oltre un chilometro ed è circondata da dune sabbiose ricoperte di cardi marini, gigli e ginepri. Raggiungerla è molto facile, inoltre è dotata di un ampio parcheggio ed è accessibile ai diversamente abili.

Da vedere in Gallura: La spiaggia di Rena Majori
9

La spiaggia di Rena Majori è situata in località Rena Majore, nel comune di Aglientu. E’ attraversata da due torrenti, il Rio Cantaru e il Rio Ciuchesa, il suo arenile è composto da una sabbia bianca e estremamente fine ed è circondata dalle grandi rocce granitiche tipiche della Gallura. Le acque cristalline sono incredibilmente ricche di pesci, cosa che la rende una della spiagge galluresi più battute dagli amanti dello snorkeling, del diving e della pesca sportiva. Alle sue spalle si estende una pineta piegata e modellata dai forti venti di maestrale che offre un riparo naturale durante le giornate più afose.

Cosa vedere in Gallura: L’Isola di spargi
10

L’isola di Spargi è la terza per estensione dell’Arcipelago di La Maddalena ed è in assoluto la più selvaggia, motivo per il quale è attualmente disabitata. La costa è estremamente scoscesa e con numerose scogliere a picco sul mare, e solo in certi punti si apre dando vita a delle splendide calette sabbiose, come Cala Granara o la famosa Cala Corsara. L’entroterra è ricoperto da una fitta macchia mediterranea, a tratti invalicabile. Da segnalare l’importante presenza del relitto di una nave romana del II secolo a.C., posto sulla Secca Corsara a pochi metri di profondità. Questo autentico angolo di paradiso è raggiungibile solo con imbarcazioni private che è possibile noleggiare nei vari porti dell’arcipelago e della Costa Smeralda.

10 cose da fare in Gallura

  • Il Sardinia Reggae Festival

  • Monitoraggio del delfino costiero

  • Ascoltare il canto “a tasgia” del Coro di Aggius

Guide della città

  • Informazioni turistiche

  • Quando andare in Sardegna

  • Piatti tipici della Sardegna

Gallura: vivi esperienze autentiche con un Local Friend

Guide Me Right è il marketplace dove scoprire e prenotare esperienze autentiche proposte da esperti e appassionati locali, i nostri Local Friend!